visiteguidate

SASSO MARCONI IN TUTTE LE STAGIONI

​                                

SASSO MARCONI IN TUTTE LE STAGIONI 

 Visite guidate, percorsi naturalistici, itinerari storico-artistici…

VISITE GUIDATE MAGGIO/GIUGNO 

01/03/2012, 17:38



L’ACQUEDOTTO-ROMANO
L’ACQUEDOTTO-ROMANO


 Questo acquedotto romano ha un primato rispetto agli altri: dopo oltre 2000 anni è forse l’unico ancora perfettamente in funzione e continua a portare l’acqua del fiume Setta alle case dei bolognesi per circa un quinto del loro fabbisogno.



Questo acquedotto romano ha un primato rispetto agli altri: dopo oltre 2000 anni è forse l’unico ancora perfettamente in funzione e continua a portare l’acqua del fiume Setta alle case dei bolognesi per circa un quinto del loro fabbisogno.
Giudicate infatti insufficienti le acque dell’Aposa (unico fiume che attraversa il centro di Bologna) e troppo calcaree quelle del Reno, gli ingegneri idraulici romani decisero che il torrente Setta, con acque pulite, dolci e chiare, facesse al caso loro.
Progettarono così, circa intorno al 15 a.C., un tunnel interamente scavato nelle colline di roccia di arenaria e argilla, il cui imbocco si trova lungo la riva destra del Setta,  poco prima della confluenza col Reno.
Lungo quasi 19 km, la sua realizzazione occupò 20 squadre, ciascuna con decine di uomini che lavoravano a turni, probabilmente per una durata di 12 anni.
L’acquedotto venne costruito per tronchi. Ogni tratto veniva scavato da due squadre che entravano dallo stesso pozzo e, dandosi le spalle, avanzavano in direzione opposta sino all’incontro con una squadra entrata più a monte o più a valle, circa a distanza di 80 m.
Rimase in funzione fino al IV secolo d.C., quando le invasioni dei barbari portarono alla caduta dell’impero Romano in Occidente.
Inattivo per quindici secoli, venne poi ripristinato nel 1883.
01/03/2012, 17:27



LA-GHIACCIAIA


 La Ghiacciaia (detta anche “conserva”) si trova nel Giardino Grimaldi, in pieno centro a Sasso Marconi. Documentata in una mappa del 1697, con a fianco le botteghe del “pizzicarolo”...



La Ghiacciaia (detta anche “conserva”) si trova nel Giardino Grimaldi, in pieno centro a Sasso Marconi. Documentata in una mappa del 1697, con a fianco le botteghe del “pizzicarolo”(drogheria e larderia) e del macellaio, la sua principale funzione consisteva nel mantenere il freddo per la conservazione degli alimenti: carni, insaccati, formaggi, burro e altri latticini.
La struttura della ghiacciaia, a cui si accede attraverso una piccola porta, è composta da una profonda cavità scavata nel terreno, a forma di tronco di cono rovesciato, ricoperta da una cupola semisferica. L’interno, a sezione circolare, è interamente rivestito con pareti in sasso molto spesse, cementate tra loro, che permettono il mantenimento della temperatura. La parte superiore, invece, è rivestita di terriccio sul quale cresce una fitta vegetazione con lo scopo di impedire il riscaldamento.
Durante l’inverno, i contadini raccoglievano la neve dai campi, la trasportavano e, dopo averla versata all’interno della ghiacciaia, la pressavano in modo da formare un blocco compatto di ghiaccio che mantenesse l’ambiente freddo per tutto l’anno.
L’acqua, prodotta dallo scioglimento della neve, veniva raccolta sul fondo piatto della cavità e attraverso una griglia di metallo veniva dispersa e assorbita nel terreno circostante.
01/03/2012, 17:08



IL-COLOMBARIO


 Allevamento di colombi o luogo di sepoltura di epoca romana?



Allevamento di colombi o luogo di sepoltura di epoca romana?
Una profonda cavità con due grandi aperture verso l’esterno e tante piccole nicchie scavate dall’uomo. Così si presenta il colombaio di Monte del Frate, che si affaccia sul fiume setta, visibile dalla strada che da Badolo conduce a Brento.
Pur mancando reperti e documentazioni storiche che consentano una datazione precisa, alcuni studiosi hanno attribuito a queste piccole celle un significato legato all’architettura funeraria dell’Antica Roma, con numerosi esempi simili soprattutto in Lazio e in Toscana. Queste strutture, con nicchie allineate su più file parallele, potevano essere utilizzate dai Romani come luogo di sepoltura per defunti cremati.
Non avendo però testimonianze ad avallare questa tesi, un’altra ipotesi, meno suggestiva, è che il colombario fosse una struttura adibita all’allevamento dei colombi.



1114115117117
1museomarconiprincipale

Scopri il Museo Marconi 

3colleameno

Visite guidate a Colle Ameno

oasi-san-gherardo-sasso-marconi-by-ecosistema

Alla scoperta dell'Acquedotto Romano e Oasi San gherardo 

SassoMarconiGeneriche-24

Prenota la tua visita guidata.

Ricordati di indicare la visita scelta il numero dei partecipanti  e recapito telefonico. 

Conosci Sasso Marconi  

P1090683.JPG

Escursioni e passeggiate 

pexels-photo-225229.jpeg

#GustoTrekking 

CamminandosullaFlaminiaMilitare.JPG

Via degli Dei 

Monte-del-Fra

Visite in azienda

Mmusicapuane1-21

A passo di musica

Prenota la tua visita guidata.

Ricordati di indicare la visita scelta il numero dei partecipanti  e recapito telefonico.

logoinfo
Immagine2

A Sasso Marconi territorio e tipicità si sposano perfettamente e il risultato sono prodotti tipici di alta qualità. Vino, marroni, lavanda, ciliegie, tartufi e gli altri prodotti di eccellenza  eno-gastronomica sono il giusto abbinamento ad escursioni e passeggiate adatte a tutti, alla riscoperta delle nostre colline e degli antichi sapori.​

Programma a cura del Comune di Sasso Marconi e di “infoSASSO” in collaborazione con associazioni, enti ed aziende del territorio. Le attività escursionistiche di CSI Sasso Marconi, Gruppo di Studi “Progetto 10 Righe” e Club Alpino Italiano (CAI) sono realizzate in collaborazione con la Consulta Escursionismo di Bologna.

logoinfo
    Ufficio Informazioni Turistiche Comune di Sasso Marconi
Via Porrettana 314, 40037 Sasso Marconi
Tel.: 051 6758409 - Fax 051 6758408
info@infosasso.it

logoappenninoslow
Create a website